Tutto facile stavolta per i ragazzi di Nunziata, che liquidano con un netto 4-0 l’Algeria

Tutto facile per l’Italia nella seconda sfida dell’Europeo Under19, che non era iniziato nel migliore dei modi per i ragazzi di mister Nunziata (LEGGI QUA). Carnesecchi- capitano in queste gare per via dell’assenza di Bettella- e compagni hanno infatti steso con un netto 4-0 l’Armenia padrona di casa, nell’ambito di una sfida parsa in discesa per buonissima parte dei 90′ di gioco.

PRIMO TEMPO

Fino al momento del gol dell’1-0 di Portanova, a dire il vero, gli azzurri sembrano accusare un po’ di nervosismo per via di un gol che non voleva arrivare, nonostante i presupposti per segnare fossero stati creati. Molto attivo, in particolare, risulta essere Raspadori tra le linee. Sempre titolare nelle Qualificazioni con Guidi, era poi stato messo in panchina nella gara d’esordio di Domenica persa contro il Portogallo. Contro la Spagna sarà , con ogni probabilità, in campo nuovamente dal 1′, per tentare il difficile assalto alle Semfinali. E’ proprio l’attaccante del Sassuolo ad imbeccare lo juventino con un assist meraviglioso al 29′, con il figlio d’arte che batte Melkonyan proteso in uscita bassa.

Pochi secondi dopo il gol del primo vantaggio ecco subito il raddoppio, grazie ad una meravigliosa girata di tacco di Davide Merola. Bello anche il cross da destra di Ferrarini, che ha esordito solo in questa manifestazione nella categoria ma ha mostrati ugualmente grande personalità. L’Italia a quel punto prende fiducia e bussa ancora dalle parti del portiere della seconda squadra del Pyunik Yerevan, con Portanova prima e Ricci poi.

 

SECONDO TEMPO

Dopo il riposo il copione non cambia, anzi. Se nei primi 20′ l’Armenia aveva perlomeno provato a spingersi nell’area azzurra nella ripresa ciò non si riverifica. I vice Campioni d’Europa in carica ne approfittano e continuano ad attaccare a testa bassa, anche in caso di eventuale (ma difficile) bisogno di ricorre alla differenza reti per qualificarsi al prossimo turno.

Fagioli trova sulla sua strada ancora un ottimo Melkonyan al 55′, ma subito dopo è ancora Portanova a trovare il tap-in vincente, dopo un tragicomico svarione collettivo della retroguardia di casa. Meno di un quarto d’ora dopo è lo stesso Raspadori a trovare meritatamente la via del gol, sfruttando al meglio un filtrante di un Petrelli oggi molto positivo in fase di lavoro per la squadra

Ora, Sabato, sarà dentro o fuori. Per accedere alle Semifinali bisognerà vincere a tutti i costi contro la Spagna dei talentini Torres e Gil, già in evidenza con la prima squadra di un club glorioso come il Valencia. La formazione allenata da Santi Denia è probabilmente la squadra più accreditata ad alzare al cielo la coppa il 27 Luglio. Partire sfavoriti, forse, aiuterà ancora di più l’Italia a provare l’impresa- almeno per molti di loro- della vita….

 

IL TABELLINO DEL MATCH

ARMENIA U19 vs ITALIA U19 0-4

ARMENIA U19 (4-4-2) : Melkonyan; Oganessian, Ghubasaryan (55′ Mkrtchyan), Yeghiazaryan, Ghazaryan; Azizyan (76′ Alaverdyan), Khamoyan (62′ Misakyan), Mkrtchyan, Grigoryan; Kurbashyan (76′ Kolozyan), Hovhannisyan A. (55′ Petrsoyan).
A disp.: Hovhannisyan N. (GK), Samsonyan, Khachatryan, Dermedjan.
All.: Oskanyan.

ITALIA U19 (4-3-1-2) : Carnesecchi (C); Ferrarini, Bellodi, Gozzi Iweru, Udogie (72′ Corrado); Fagioli (62′ Gavioli), Ricci, Portanova (80′ Armini); Raspadori (72′ Salcedo); Petrelli, Merola (62′ Greco).
A disp.: Russo (GK), Corbo, Nicolussi Caviglia, Piccoli.
All.: Nunziata.

Arbitro:
 Filip Glova (Slovacchia).
Marcatori: 29′ Portanova (Italia U19), 32′ Merola (Italia U19), 56′ Portanova (Italia U19), 69′ Raspadori (Italia U19).
Ammoniti: 19′ Mkrtchyan (Armenia U19), 61′ Bellodi (Italia U19), 85′ Misakyan (Armenia U19), 87′ Petrsoyan (Armenia U19).
Espulsi: –