Guido Della Rovere ha rifiutato di rinnovare il contratto con la Cremonese: sullo sfondo, c’è l’accordo che sembra aver trovato con il Bayern Monaco. Secondo quanto riportato dal quotidiano cremonese La Provincia, l’unica opzione per il diciassettenne per liberarsi sarebbe quella di firmare all’estero, e ora si rischia di finire in tribunale.

Cremonese pronta alle vie legali: la situazione

Secondo quanto si legge, “la società grigiorossa si sente tradita dalla decisione presa dal giocatore di soli 17 anni che ha firmato il suo primo contratto con la Cremonese il 25.09.2015. Allora aveva solo 9 anni e stava iniziando il suo percorso nel settore giovanile del club. Recentemente è stato esteso di un anno il legame stabilito dalla Federazione“.

Tuttavia, sembra esserci una via d’uscita: “C’è una sottigliezza che potrebbe consentire al giocatore di firmare liberamente il suo primo contratto all’estero, liberandosi così. In realtà, la Cremonese lo ha fatto crescere e ora, nel momento in cui sperava di integrarlo nella prima squadra, rischia di perderlo senza beneficiare dell’investimento fatto nella sua crescita in questi 9 anni”.

Il direttore generale Paolo Armenia ha chiarito di non aver ricevuto alcuna richiesta da club stranieri, ribadendo che il club crede molto nel ragazzo. In conclusione, “i prossimi passaggi dovrebbero prevedere un trasferimento internazionale al quale la Cremonese risponderà negativamente. A quel punto, si procederà per vie legali, poiché il club è fermamente deciso a far valere le proprie ragioni”.