Il calcio, come tutto in Italia e nel mondo, sta subendo numerose ripercussioni dettate dall’emergenza Coronavirus. Come riporta il Corriere dello Sport, i campionati giovanili ovvero dall’Under 18 all’Under 14 e l’attività di base ovvero dall’Under 13 sino ai piccoli amici, gestiti dalla FIGC, sono stati sospesi definitivamente e non riprenderanno più in questa stagione. I titoli non verranno assegnati e si ricomincerà a giocare a Settembre per la stagione 2020-2021. A breve, arriverà l’ufficialità.

Calcio giovanile: incertezza sul Campionato Primavera

Come riferisce VoceGiallorossa.it, invece, per quanto riguarda il campionato Primavera 1, Primavera 2 e Berretti ci sono da fare ulteriori ragionamenti e ancora non è stata presa una decisione in merito al prosieguo della stagione.

Il Campionato Primavera 1 è gestito dalla Lega Serie A e, attualmente, vale ancora la comunicazione del 9 Marzo che sospende il torneo fino a data di destinarsi. In ballo, ci sono i diritti TV con Sportitalia che trasmette le partite, le promozioni e le retrocessioni, ma anche e soprattutto i piazzamenti europei per la Youth League.

Il Campionato Primavera 2, invece, è in mano alla Lega di Serie B e, anche in questo caso, è stato fermato l’11 Marzo, ma senza comunicazioni ulteriori. In questo caso, ci sarebbe solo il problema delle tre promozioni, in quanto non esistono le retrocessioni. Per ultimo, il campionato Berretti, che dipende dalla Lega Pro, è sospeso dal 10 Marzo e, al contrario degli altri due, non avrebbe problemi di promozioni e retrocessioni.

La Uefa ha sospeso i Campionati Europei Under 17 e Under 19 per permettere di poter concludere le competizioni nazionali. Molto probabilmente si attende una decisione sui campionati maggiori (Serie A, B e C) che poi, a ruota, includerebbe anche Primavera 1, Primavera 2 e Berretti.