Si impone nettamente la Lazio sul campo dell’Avellino nella 21^ giornata del Campionato Primavera Tim. I bianconcelesti hanno superato i biancoverdi con il risultato di 3 a 0.

 

CRONACA – La Lazio parte forte e al 3′ si vede annullata la rete del vantaggio per fuorigioco di Palombi. Al 19′ la Lazio si fa di nuovo pericolosa con Mattia che da pochi passi colpisce il palo. Al 22′ è ancora la Lazio pericolosa: Rokavec da pochi passi non inquadra la porta sprecando una buona occasione. La Lazio è completamente padrona del campo e al 41′ riesce a sbloccare la gara: Manoni serve bene Palombi che deposita in rete superando l’estremo difensore biancoverde. Senza minuti di recupero termina la prima frazione di gioco. Il secondo tempo inizia con un cambio Petro sostituisce Dovidio. Al 54′ occasionissima per la Lazio, Verkaj colpisce il palo interno ma nessun giocatore biancoceleste riesce a ribadire in rete. Al 66′ arriva il raddoppio per la Lazio, Verkaj direttamente da calcio d’angolo, aiutato da una deviazione di un difensore dell’Avellino supera Bentivogli e porta i biancocelesti sul 2 a 0. Al 72′ l’Avellino va vicino al gol, Matosevic sul retropassaggio di Petro rischia di depositare la palla nella sua porta, biancocelesti salvati dal palo. Al 74′ la Lazio si porta sul 3 a 0: su rinvio di Matosevic, Palombi supera due calciatori dell’Avellino e deposita in rete. La partita non regala più emozioni e dopo 2′ di recupero l’arbitro manda tutti sotto la doccia.

 

TABELLINO:

AVELLINO-LAZIO 0-3

Marcatori: 41′, 74′ Palombi (L), 66′ Verkaj (L).

Avellino (4-3-3): Bentivogli; Cozzolino, De Rosa, Rizzo, Pasquale (70′ Alvaro); Sgambati, De Luca (61′ Lippiello), Giardino; Futia, Ilian, Pizi (76′ Russo). A disp.: Giliberti, D’Acunzo, Garrafa, De Simone, Bellocco, Viliano, Russo F. All.: Iandolo.

Lazio (4-3-3): Matosevic; Manoni, Mattia, Dovidio (46′ Petro), Germoni; Verkaj, Rokavec, Folorunsho (76′ Antonucci); Bezziccheri, Palombi, Ennali (52′ Beqiri). A disp.: Borrelli, Cotani, Cardoselli,  Nolano, Bernardi. All.: Simone Inzaghi.

Arbitro: Nicoletti (sez. di Catanzaro). Ass.: Maiorano-Manzolillo.

Ammoniti: Folorunsho (L), Giardino (A), Rokavec (L), Petro (L), Russo (A).