Si è giocata alle ore 18 allo Stadion GOSiR di Gdynia la prima partita del Mondiale Under 20 dell’Italia di Nicolato contro il Messico. Le due formazioni non hanno ben figurato nelle loro ultime uscite.

Il Messico ha totalizzato 2 pareggi e 5 sconfitte nelle ultime 7 partite, subendo sempre almeno un gol. Da tenere d’occhio sicuramente, per la formazione centroamericana,è il talento di Lainez. Il numero 10 messicano, di proprietà del Betis Siviglia, ha giocato abbastanza in questa stagione riuscendo anche ad esordire in Europa League ed a timbrare il cartellino con un gol contro il Rennes.

L’Italia invece, ha totalizzato 5 sconfitte ed un pareggio nelle ultime 6 gare, subendo sempre più di un gol (esclusa la sconfitta per 1-0 contro la Repubblica Ceca). La formazione italiana è farcita di talenti di belle speranze con Plizzari, Pellegrini e Bellanova fra i più promettenti. Il nome che spicca di più però, è quello di Andrea Pinamonti, giocatore di proprietà dell’Inter, che quest’anno ha ben figurato in Serie A con il Frosinone segnando 5 gol in 27 presenze.

 

Mondiale Under 20, Messico-Italia: la cronaca della partita

Primo Tempo

Nella prima frazione di gioco è l’Italia a partire subito forte con Scamacca che ci prova direttamente da calcio di punizione dalla sinistra dell’area. Il portiere messicano respinge a fatica. Al 3′ minuto, Frattesi, sfruttando la sponda di petto di Scamacca, arriva ai 25 metri e calcia con un sinistro forte e preciso sul quale Higuera non può nulla. Vantaggio azzurro che potrebbe subito incrementarsi. Al 11′ minuto, quando Pinamonti si trova una palle difficile da sbagliare in area di rigore, ma calciando alto, spreca il raddoppio. Il primo tiro pericoloso del Messico arriva al 22′ minuto con De La Rosa. L’attaccante messicano scaglia un bel tiro che però è troppo centrale e trova attento Plizzari. Gli azzurri vanno nuovamente vicini al vantaggio sempre dalla distanza con Scamacca che trova un tiro forte che si abbassa in prossimità della porta difesa da Higuera ma che esce di un soffio.

L’Italia che crea e non riesce a trovare il raddoppio dà coraggio al Messico. I centroamericani iniziano ad alzare il baricentro e a farsi vedere con più continuità davanti la porta azzurra. Al 36′ minuto è Macias che va vicino al vantaggio sfruttando una sua incursione dalla sinistra che termina con un tiro sul primo palo deviato da Plizzari in angolo. Sul calcio d’angolo derivato, il Messico trova il pareggio sfruttando un incomprensione tra Scamacca e Plizzari che si ostacolano nel tentativo di allontanare la sfera e permettono a De La Rosa di insaccare. Scamacca sulla prima azione successiva al pareggio, trova una semi rovesciata che trova pronto Higuera nella parata.

A fine primo tempo il risultato parziale è fermo sul 1-1. Parziale che vede sicuramente scontenta l’Italia la quale ha ampiamente dominato la partita non riuscendo pero a sfruttare le varie occasioni create. Merito del Messico essere riuscito a sfruttare al massimo l’unica vera occasione creata.

Secondo Tempo

Il secondo tempo parte in maniera nettamente diversa dal primo. Messico che ha trovato coraggio con il pareggio nel finale che inizia in maniera più vivace e spigliata. E’ sempre l’Italia però ad andare di nuovo vicina al vantaggio con Pellegrini che non riesce a correggere in maniera vincente verso la porta il tiro cross di Scamacca. Al 58′ minuto è Macias a sfiorare il vantaggio intercettando un pallone al centro e avanzando fino ai 20 metri prima di scaricare un tiro molto angolato che trova pronto alla parata Plizzari. L’Italia sfiora il vantaggio al 68′ minuto con Gabbia che colpisce la traversa su colpo di testa da calcio d’angolo. Ma sull’angolo successivo la palla esce dall’area e Pellegrini svirgola il tiro che diventa buono per Ranieri il quale, sul filo del fuorigioco, controlla e batte l’incolpevole Higuera.

Il Messico, subito lo svantaggio, tenta la reazione affidandosi a Macias e Lainez che con una bella combinazione in area di rigore azzurra. Lainez si trova a tu per tu col portiere azzurro e calcia violentemente trovando la grande parata di Plizzari che gli nega il gol del pareggio. Al 85′ minuto, il Messico con Alvarez, che trova un gran tiro dalla distanza, va molto vicino al pareggio. Il pallone termina a fil di palo con Plizzari che non sarebbe potuto arrivare sulla sfera. Negli ultimi minuti il Messico si getta in avanti alla ricerca del pari, con l’Italia che tiene bene la linea difensiva e non si fa bucare.

Vittoria nel match d’esordio per l’Italia di Nicolato che merita ampiamente una vittoria contro un Messico che non ha dato troppi patemi d’animo agli azzurri, un pò troppo spreconi non concretizzando le varie occasioni create.

 

Mondiale Under 20, Messico-Italia: il tabellino della partita

Marcatori: Frattesi 3′ (I), De La Rosa 37′ (M), Ranieri 67′ (I).

Ammonizioni: De La Rosa 70′ (M), Gabbia 80′ (I), Ranieri 90′ (I).

MESSICO (4-4-2): Higuera; Alvarez (Figueroa 46′), Orona, Sepulveda, Cardenas; Lainez, Leon, Meraz, Dominguez; Macias, De La Rosa (Hernandez 87′).

A disposizione: Alonzo(P), L. Lopez (P), Gutierrez, D. Lopez, Lozano, Plascencia, Torres, Trejo Castro.

Allenatore: Ramirez

ITALIA (3-5-2): Plizzari; Gabbia, Del Prato, Ranieri; Bellanova, Frattesi (Alberico 85′), Esposito (Colpani 88′), Pellegrini, Tripaldelli; Pinamonti, Scamacca (Capone 78′).

A disposizione: Carnesecchi (P), Loria (P), Buongiorno, Candela, Gori, Olivieri.

Allenatore: Nicolato.

 

Arbitro: Raphael Claus.