“Torno con il solito spirito, che sia in Under 21 o nella maggiore mi impegno sempre a dare il massimo perché è un onore vestire questa maglia. Tra l’altro Di Biagio crede molto in me, è stato lui a farmi esordire in Nazionale a marzo scorso, e il mio obiettivo è quello di ripagare la sua fiducia partita dopo partita”. Con queste parole, Patrick Cutrone ha raccontato le sue sensazioni in vista dell’amichevole contro il Portogallo in programma venerdì.

I DETTAGLI

L’azzurro è un colore che Cutrone conosce molto bene. Da quando ha messo piede nell’Under 15 nel 2013, ha compiuto tutta la trafila nelle giovanili, partecipando nel 2015 all’Europeo Under 17 e l’anno successivo all’Europeo Under 19, prima di esordire a settembre 2017 nell’amichevole giocata dall’Under 21 a Toledo contro la Spagna. Adesso arrivano le ultime due gare della stagione contro Portogallo e Francia, una squadra quest’ultima alla quale l’Azzurrino ha segnato in più di una occasione e contro la quale ha perso la finale del campionato Europeo Under 19. “Si tratta – spiega l’attaccante –  di due amichevoli di alto livello; affronteremo due grandi squadra con ottimi giocatori, ci stiamo preparando al meglio per metterli in difficoltà”.

Concentrato sull’Under 21, ma con le soddisfazioni vissute quest’anno con il Milan ancora nella testa: “Non pensavo di fare così bene, ho giocato anche in Europa League e le gare in campo internazionale mi sono servite per crescere, mi hanno dato tantissimo e mi sento migliorato. Non mi aspettavo una stagione così, però ho sempre lavorato per questo, anche se sinceramente sento di non aver fatto ancora niente”.