Quello che stiamo ammirando quest’anno è un Milan solido, vincente e soprattutto giovanissimo. In tutte le formazioni messe in campo da Stefano Pioli sono presenti ragazzi molto giovani, a partire dalla certezza Donnarumma. Per questo non sembra neanche tanto strano che ieri sera, nella sfida di Europa League vinta per 1 a 0 contro lo Sparta Praga, i rossoneri abbiano schierato ben 4 giocatori appartenenti alla “Generazione Z”.  Oltre a un Sandro Tonali, classe 2000 in continua crescita, sono scesi in campo dal 1° minuto Kalulu, anche lui del 2000, il classe 2001 Daniel Maldini e Lorenzo Colombo, nato nel 2002. Inoltre hanno preso parte alla sfida anche 4 giocatori del 1999, tra cui il match-winner Hauge.

Giovani dalla grande personalità

Se ritrovarsi di fronte a un a formazione de Milan piena zeppa di ragazzini non è più una sorpresa, ciò che stupisce è la personalità che stanno mettendo in mostra. I rossoneri che stanno dominando il campionato e che hanno vinto il loro girone di Europa League, stanno dimostrando di poter fare affidamento sui loro giovani talenti. Anche in questo periodo in cui il faro Ibrahimovic è fuori per infortunio, i risultati continuano ad arrivare e il gioco espresso rimane di ottimo livello. La vittoria di misura di ieri sera, senza senatori in campo è l’ennesima conferma delle enormi potenzialità di un gruppo in continua crescita. Il futuro sembra essere molto promettente per il Milan di Stefano Pioli.