Fonte: giovanibianconeri.it

Regalo di Natale più bello non poteva arrivare sotto l’albero di casa Juventus. Vi ricordate di Bryan? Il ragazzino che giocava nelle giovanili della Juventus malato di cancro e “amico” di Pogba? Bene, a tre anni di distanza Bryan ce l’ha fatta, ha vinto la sua battaglia più importante della vita riprendendosi dalla malattia e tornando anche a giocare a calcio!

Alla scoperta di Bryan

Bryan Jocelyn Dodien, nato a Torino nel 2004 ma di origini ivoriane, è cresciuto nel settore giovanile della Juventus, fin dai Pulcini con la maglia bianconera. Nel 2015 aveva scoperto di avere un brutto tumore, tutta la Juve gli è stata vicino, soprattutto Paul Pogba, il suo idolo sportivo. Il centrocampista francese ex Juve gli aveva anche dedicato un gol in un derby di Coppa Italia, con tanto di dedica sulla maglia: “Gliel’ho detto che gli avrei dedicato un gol, sarò sempre con lui e non lo lascerò mai“, aveva detto in un’intervista.

Juve vicino a Bryan: la migliore terapia

Negli ultimi mesi Bryan ha ricominciato a stare sempre meglio, tanto da tornare dallo scorso novembre ad allenarsi a Vinovo con i suoi compagni. La Juventus non lo ha mai lasciato solo, e ripresa la forma agonistica, Bryan verrà nuovamente tesserato dalla società bianconera a gennaio, entrando ufficialmente nella squadra Under15. Gioca come esterno d’attacco, e potrà tornare a fare ciò che più gli piace, giocare a calcio mettendosi a disposizione della rosa di Mister Valenti. Notizia più bella non poteva esserci: Bryan, piccolo grande campione di vita, è finalmente tornato…