Vito Lacassia, difensore centrale classe 2002 dello Spezia, è stato intervistato in esclusiva dalla redazione di FootballScouting.it. Passato, convocazione in Nazionale, fascia da capitano e futuro: sono questi i temi principalmente trattati. Di seguito sono riportate le dichiarazioni rilasciate dal ragazzo.

Sei partito dalla Virtus Palese, dal Bellavista e sei cresciuto nelle giovanili del Bari: quanto pensi di essere maturato in questi anni e su cosa in particolar modo?

In questi anni sono cresciuto e maturato in diversi aspetti. Penso che attraverso lo sport, in generale, si maturi prima di tutto come persone alimentando valori umani che al mondo d’oggi stanno svanendo sempre più!

Nel novembre del 2016 è arrivata la convocazione in Nazionale Under 15: che emozione è stata?

Un’emozione tuttora indescrivibile…indossare la maglia dell’Italia è stato un grande riconoscimento. Spero in futuro di poter rivivere quel momento.

Lo Spezia come ti ha convinto ad accettare la sua proposta?

Lo Spezia ha una base solida e ambiziosa: lavora sin da tempo con i giovani valorizzandoli e credendo in loro!

Quest’anno hai fatto il capitano della formazione Under 17: che tipo di esperienza è stata e quanto si è rivelato importante mister Biso?

È stata un’esperienza del tutto inaspettata essendo il primo anno. Mister Biso si è rivelato prima di tutto una grande persona a livello umano e penso che in questo primo anno lontano da casa mi abbia aiutato molto nell’ambientarmi abbastanza in fretta!

Quella dello Spezia è una piazza piuttosto importante: come ti sei ambientato? Hai trovato difficoltà all’inizio? Se sì, come le hai superate?

Alla prima esperienza lontano da casa sinceramente non è stata facile, soprattutto all’inizio…gente nuova, ambiente nuovo e soprattutto stile di vita abbastanza diverso. Però il lavoro, la costanza e la voglia di giocare mi ha portato a superare le prime difficoltà.

Per il futuro quali progetti hai? Ti vedi ancora a lungo con la maglia dello Spezia?

Per il futuro voglio andare sempre più in alto, spero con lo Spezia.

A quale calciatore ti ispiri?

A Sergio Ramos.