Saranno Juventus e Inter a contendersi il titolo Nazionale Under 15 Serie A e B venerdì prossimo al Manuzzi di Cesena. Al termine delle semifinali disputate a Ravenna e Forlì, i bianconeri e i nerazzurri, superando rispettivamente Roma e Sampdoria, hanno infatti ottenuto il via libera per l’attesa finale di categoria per la stagione 2016/2017.

JUVENTUS – ROMA

Nella prima gara del pomeriggio, di fronte a un pubblico di circa  mille persone, la Juventus, arrivata alle Final Four dopo aver eliminato il Napoli nei quarti, si impone 3 a 1 sulla Roma, padrona assoluta del proprio girone nel corso della regular season e in grado di far fuori il Milan nel turno precedente. Bianconeri in vantaggio a metà primo tempo grazie al gran sinistro di Cavallo, che da posizione defilata trova l’angolo alto alla destra dell’estremo difensore giallorosso. Pareggio romanista dell’attaccante Tueto una manciata di minuti dopo: il numero undici giallorosso approfitta di una svista avversaria e  con un preciso diagonale dalla destra batte un incolpevole Girelli.
Secondo tempo di matrice juventina, che in apertura trova il vantaggio con Zanchetta, poi gestisce con qualche affanno i tentativi di reazione dei giallorossi, che sfiorano il pareggio in un paio di occasioni. A pochi minuti dal termine, chiude match e qualificazione il neo entrato Poppa, approfittando di una Roma ormai scoperta e regalando alla squadra di mister Bovo la gara più importante della stagione.

INTER – SAMPDORIA

Nella seconda semifinale della giornata prova di forza dell’Inter che supera per 3 a 0 sulla Sampdoria. Nonostante la buona partenza dei doriani, sono i nerazzurri, che hanno chiuso il campionato a +8 sull’Atalanta, a prendere poco alla volta in mano la partita, costruendo un paio di buone occasioni, fino al vantaggio targato Esposito, che finalizza una bella azione corale, consentendo alla formazione del tecnico Mandelli di chiudere avanti il primo tempo.
L’andamento della gara non cambia nella ripresa, con l’Inter che trova in Sakho il  grande protagonista della giornata. Il giocatore nerazzurro, prima spreca due palle clamorose e poco dopo, sfruttando una doppia indecisione della difesa blucerchiata, con un abile colpo di testa e un facile destro a tu per tu con Saio ,fissa il risultato sul 3 a 0, e blinda la gara.

Appuntamento dunque venerdì all’Orogel Stadium Manuzzi di Cesena, per un affascinante derby d’Italia che vale uno scudetto a livello giovanile, tra due formazioni che nelle sfide che contano finora non hanno mai tradito le aspettative.

(FIGC.IT)