Campionato Primavera 1

Campionato Primavera 1: in attesa del posticipo tra Fiorentina - Napoli, vediamo i risultati del 14esimo turno e come cambia la classifica.
Campionato Primavera 1, Genoa corsaro a Cagliari

Sconfitta casalinga, 2-1, per il Cagliari a Mandas contro il Genoa. Partita equilibrata, non bella, decisa dagli episodi: gli ospiti sono stati spietati nel concretizzare le occasioni costruite. Un pareggio sarebbe stato un risultato più equo: un peccato per la squadra di Canzi, che vede arrestare la sua marcia dopo sette risultati utili consecutivi e che comunque dall’alto dei suoi 17 punti, conserva una classifica di tutto rispetto.

BOTTA E RISPOSTA IMMEDIATO
Nemmeno il tempo di assestarsi sul campo che il Genoa passa in vantaggio grazie al gol di Bianchi. Una fulminea mazzata ma il Cagliari risponde immediatamente: Gagliano di testa pareggia i conti. Siamo al 10′, la gara parte col botto per spegnersi lentamente. Le due squadre, dopo le fiammate iniziali, giocano con più circospezione, molta densità e centrocampo e rare occasioni da gol.

LE ALTRE AZIONI DEL PRIMO TEMPO
Al 32′ indecisione della difesa del Cagliari, ne approfitta Candela per calciare sul primo palo, mandando fuori di poco. Al 38′ ci prova Marongiu dai 25 metri, pallone alto. Al 42′ numero di Lombardi, che va via in slalom a due giocatori genoani per poi mettere al centro un pallone morbido a servire l’accorrente Lella, pronto il tiro al volo, respinto in qualche modo da un difensore.

LA RIPRESA
Stesso copione nei secondi 45′. Al 61′ ci prova Szabo dal limite, destro che si perde fuori, Daga comunque era in controllo. Un minuto più tardi Canzi rompe gli indugi mandando in campo Contini per Marongiu: Cagliari con una punta in più. Lella passa centrale di centrocampo, la squadra si posiziona con un 4-3-3. Al 68′ però passa di nuovo in vantaggio il Genoa: Szabo vince un rimpallo all’interno dell’area di rigore e di sinistro supera Daga con un tiro che passa sotto il braccio del portiere.

REAZIONE CAGLIARI
Al 71′ punizione di Ladinetti dalla sinistra per la testa di Peressutti, tutto solo al centro dell’area, ma il colpo di testa del difensore sorvola la traversa. Doppio cambio per Canzi: Carboni per Peressutti e Manca per Lombardi. Furioso forcing finale del Cagliari che le prova tutte per strappare almeno un pareggio. Il Genoa però si chiude bene, non lascia varchi. Nei quattro minuti di recupero, espulso Ventola per doppia ammonizione. Vince il Genoa 2-1: domenica prossima i rossoblù chiuderanno il girone d’andata sul campo del Torino.

CAGLIARI: Daga, Porru, Aly, Peressutti (84′ Carboni), Marongiu (62′ Contini), Cadili, Lella, Ladinetti, Verde, Lombardi (84′ Manca), Gagliano (73′ Marigosu) – All.: Canzi.

GENOA: Russo, Gasco, Piccardi, Bellich, Zanoli, Zvekanov, Candela, Rovella (77′ Verona), Bianchi, Cleonise (46′ Karic), Szabo (80′ Ventola) – All.: Sabatini.

ARBITRO: Fontani di Siena.

RETI: 1′ Bianchi, 10′ Gagliano, 68′ Szabo.

NOTA: Espulso Ventola al 91′ per doppia ammonizione