di Nicoló Vallefuoco


A Frattamaggiore il Napoli ospita la Juventus
per la quattordicesima giornata del campionato primavera 1.

Napoli-Juventus: il racconto del match

Parte meglio il Napoli che dopo due minuti colpisce la traversa da calcio da fermo. Vrakas indirizza bene il pallone, ma Israel è più bravo e devia sul legno. Dopo sette minuti schema del Napoli su calcio d’angolo: grande mucchio sul primo palo e palla morbida sul secondo palo per Palmieri, ma Israel è attento e riesce ad allontanare in qualche modo.

Dopo aver tenuto la testa sott’acqua la Juventus prende in mano la gara e inizia a spingere il Napoli nella propria metà campo. Al minuto quattordici Anzolin serve Tongya in profondità che riesce a crossare dal fondo, Ranocchia si inserisce bene e firma lo 0-1.

La Juventus prova ad abbassare i ritmi con il Napoli che attacca senza particolare convinzione. Dopo aver rifiatato i bianconeri tornano in avanti: Leone sfida la difesa e scarica un tiro potente. La traversa salva Idasiak. Azione personale stupenda del classe2001.

I bianconeri chiudono in attacco per raddoppiare prima di tornare negli spogliatoi. Prima Ranocchia calcia cadendo sbattendo contro Idasiak, due minuti dopo Moreno crossa al centro per De Gracache non riesce a battere il portiere.

Il primo tempo si chiude 0-1 per la Juventus, meritatamente in vantaggio.

Il Napoli rientra in campo e dopo dieci minuti ci prova Sgarbi. La deviazione per poco non inganna Israel. Al minuto 64 ci prova Palmieri, uno tra i più incisivi dei partenopei, ma il suo tiro trova l’opposizione della difesa.

Come nel primo tempo la Juventus dopo essere partita a giri bassi di motore cambia marcia e spaventa il Napoli prima con Ranocchia che va vicino alla doppietta su punizione. La palla finisce poco distante dal palo. Tongya e Ahamada sbattono entrambi contro un Idasiak sicuro.

L’occasione più pericolosa del primo tempo arriva al minuto 80: Moreno tira fortissimo dal limite, ma il pallone non trova la porta.

Finisce 0-1 per la Juventus che nel secondo tempo gestisce bene la partita e conquista meritatamente i 3 punti.