Si è giocata oggi alle ore 11 allo stadio Breda di Sesto San Giovanni la partita tra Inter e Palermo, ultima giornata della regular season del Campionato Primavera 1.

L’Inter, già certa del secondo posto in classifica, attua un ampio turn over a partire dalla porta, con l’esordio in campionato del figlio d’arte, Filip Stankovic. Inoltre giocheranno dall’inizio Grassini, Persyn, Mulattieru e Burgio.

Il Palermo invece, nonostante la situazione societaria molto critica, ha già raggiunto la matematica salvezza grazie ad un girone di ritorno di grande livello. Per mister Scurto, formazione quasi titolare con la voglia di concludere in bellezza quella che è stata una stagione di buon livello per i rosanero.

Campionato Primavera 1, Inter-Palermo: la cronaca della partita

Primo tempo

Partita che inizia su ritmi alti. Le due squadre si affrontano sin da subito a viso aperto con continui ribaltamenti di fronti vista la poca importanza della gara. La prima occasione dell’Inter capita, al 2′ minuto, sui piedi di Gavioli che trova l’intevento di Avogadri. Sul tap-in di Burgio, posizione di fuorigioco del classe 2001. Sul ribaltamento di fronte, gran tiro di Lucera che trova attento in prima battuta Stankovic e sulla respinta la difesa nerazzurra. L’Inter va nuovamente vicina al gol con la punizione Schirò che va di poco oltre la traversa di Avogadri. Inter maggiormente pericolosa nella fase centrale del primo tempo, rendendosi pericolosa con Mulattieru e Nolan, che vanno vicini al gol.

Al 20′ minuto, dopo un periodo di sofferenza del Palermo, i siciliani si affacciano nella difesa nerazzurra e si procurano il calcio di rigore. Fallo ingenuo di Grassini che viene anticipato da Lucera e non riesce a farmarsi. Sul dischetto si presenta Santoro che, nonostante Stankovic intuisca la direzione della palla, batte il portiere nerazzurro. Dopo lo svantaggio, gli uomini di Mandonna si gettano all’arrembaggio alla ricerca del gol del pari. Al 34′ minuto l’arbitro Fontani fischia il secondo calcio di rigore di giornata, ma questa volta all’Inter per un fallo di mano in una mischia nell’area di rigore rosanero. Su dischetto va Schirò che spiazza Avogadri ma calcia troppo angolato e fallisce il penalty. Dopo questa occasione il Palermo prova ad offendere senza essere mai pericoloso fino in fondo. L’Inter invece, subisce il contraccolpo psicologico e gli attacchi nerazzurri vanno scemando nel finale della prima frazione. Termina 0-1 il primo tempo con il Palermo avanti per il rigore segnato da Santoro.

Secondo Tempo

La seconda frazione di gioco inizia con Madonna che inserisce Demirovic per Corrado ed è subito lo sloveno ad essere pericoloso. Prima al 54′ minuto quando, in azione personale dalla trequarti, si libera e calcia ma non trova la porta. Poi al 56′ minuto ci prova su calcio di punizione che rimbalza davanti ad Avogadri il quale blocca in due tempi. Nella fase centrale del secondo tempo, molta confusione nelle due squadre. Poche chiare occasioni da entrambe le parti con l’Inter che ci prova senza affondare il colpo. Il Palermo prova in ripartenza a chiudere la gara con Cannavò che, servito in area, sbaglia lo stop e non trova il tempo per il tiro. Al 72′ l’Inter va vicina al gol prima con Mulattieri che non arriva sul pallone crossato da Grassini. Poi anche con Nolan che, sulla palla ributtata in mezzo da Esposito, non riesce a impattare a rete. Ancora l’Inter imprecisa, al 80′ minuto, con il colpo di testa di Rizzo che, sull’angolo di Schirò, non trova la porta di Avogadri.

Al 84′ minuto, il neo entrato Esposito pennella un calcio di punizione che va di poco alto sulla traversa. Sempre Esposito, al 90′ minuto, si inventa uno slalom gigante dalla destra della difesa rosanero che gli permette di arrivare di fronte ad Avogadri che devia il tiro in angolo. Sull’angolo derivato, dopo un batti e ribatti al centro area, la palla arriva sui piedi di Schirò che da ottima posizione spara alle stelle. L’Inter all’assalto del pareggio, sfiora il gol con Mulattieri che colpisce di testa sull’angolo di Esposito, ma manda di poco a lato. Finisce così 0-1 l’ultimo match della regular season per Inter e Palermo con i rosanero che sbancano lo stadio Breda. L’Inter attende ora che arrivino le fasi finali dei play off per il titolo. Per il Palermo, nonostante la salvezza raggiunta sul campo, bisognerà attendere le decisioni sulla retrocessione della prima squadra. Le speranze sono quelle di poter rivedere la squadra siciliana nel Campionato Primavera 1 il prossimo anno, vista la meritata salvezza conquistata.

 

 

Campionato Primavera 1, Inter-Palermo: il tabellino della partita

Marcatori: 22′ rig. Santoro (P).

 

INTER (4-3-3): Stankovic; Grassini (Bonfanti 76′), Nolan, Rizzo, Corrado (46′ Demirovic); Gavioli (Esposito 68′), Roric (Chrysostomou 62′), Schirò; Persyn (Moretti 76′), Mulattieri, Burgio.

A disposizione: Dekic, Milani, Zappa, Pirola, Pompetti, Sami.

Allenatore: Armando Madonna.

 

PALERMO (4-2-3-1): Avogadri; Petrucci (Costantino 68′), Gallo, Angileri, De Marino; Sicuro, Santoro; Lucera (Correnti 76′), Rizzo, Birligea; Cannavò (Montaperto 76′).

A disposizione: Al Tumi, Di Dio, Fradella, Mendola, De Stefano.

Allenatore: Giuseppe Scurto.

 

Ammoniti: Sicuro (P).

Arbitro: Federico Fontani di Siena.

Assistenti: Gabriele Nuzzi (sez. di Valdarno) e Luca Testi (sez. di Livorno).