CAMPIONATO PRIMAVERA 1 BOLOGNA EMPOLI – Da un lato la potenza di fuoco del Bologna, dall’altro la volontà dell’Empoli di dare una sterzata ad una stagione non cominciata per il verso giusto. Non mancavano interessanti premesse per il match andato in scena quest’oggi al Biavati e valevole l’ottava giornata del Campionato Primavera 1.

La partita si mette subito in discesa per i padroni di casa, in gol al 7′ con il solito Musa Juwara, oramai un profilo da professionisti. L’Empoli accusa il colpo e subisce la rete del raddoppio dopo appena cinque minuti con Koutsoupias: pregevole il suo colpo sotto con il quale batte il portiere dopo un assist proprio di Juwara. Poco dopo (siamo al 15′) Cangiano vede il palo negargli la gioia del gol che avrebbe definitivamente chiuso la partita. Timida reazione degli ospiti con Cannavò che, al triplice fischio, sarà l’unico a poter dire di aver impensierito realmente i felsinei. La partita cala d’intensità, il Bologna amministra e l’Empoli fatica a reagire, ma al 41′ game, set and match con Cangiano, che questa volta può festeggiare. Assist? Ancora Juwara.

La ripresa comincia con lo stesso spartito del primo tempo, ma Koutsoupias spreca incredibilmente il pallone del poker. Basta attendere meno di un quarto d’ora e, al 58′, Musa Juwara trova la doppietta personale sfruttando un cross di Cangiano, che restituisce il favore dopo l’assist servito dal gambiano in precedenza. I tre punti sono oramai in cassaforte per la squadra di Troise, che deve limitarsi a contenere qualche sortita offensiva condotta da Cannavò che, a onor del vero, avrebbe meritato il gol. Termina quindi 4-0 una partita a senso unico, che restituisce sorrisi al Bologna e ribadisce le difficoltà dell’Empoli.