Hamed Traorè, il patron dell’Empoli: “Documenti non depositati dalla Viola”

Non sono certo giorni felici ad Empoli, con la formazione toscana che è retrocessa all’ultima giornata dopo la sconfitta contro l’Inter. Proprio in quella gara è andato in gol Hamed Traorè, che già da gennaio scorso doveva essere un promesso sposo della Fiorentina. Ma, da quanto testimoniato dal presidente dell’Empoli ai microfoni di Radio Sportiva, i Viola non hanno rispettato i tempi.

Su Traorè sono in imbarazzo: in questi mesi ho cercato di celare il più possibile questa situazione anche per rispetto della Fiorentina. Ma i documenti firmati non sono stati depositati entro il 31 gennaio e quindi non valgono più niente. La Fiorentina aveva chiesto un supplemento di visite mediche, noi le abbiamo fatte e il giocatore è perfettamente sano. La prossima settimana farà un ulteriore esame, ma posso dire che il giocatore non è della Fiorentina ma dell’Empoli“.

Hamed Traorè, le offerte non mancano

In Serie A ci sono tre squadre più importanti della Fiorentina che lo vogliono, oltre ad un club tedesco che farà la Champions League. Su di lui ci sono diverse società importanti italiane ed estere e io ho cercato di non fare brutte figure. Il ragazzo è sano e comunque farà un esame più approfondito la prossima settimana. Mi sento il suo tutore in questa situazione antipatica che si è creata“, ha spiegato il patron Corsi. Possibile quindi che Traorè rimanga in Serie A anche l’anno prossimo, ma non vestendo la maglia della Fiorentina.