di Gianmarco Ferraro

La Primavera del Bologna chiude la stagione con l’ennesima e ultima  vittoria e, come se non bastasse aver vinto il Torneo di Viareggio, ha vinto il terzo trofeo di quest’anno. Allo stadio Dall’Ara, dove quest’oggi si è disputata la finale di Supercoppa Primavera 2 tra i rossoblù e il Pescara di Zauri, a trionfare sono stati proprio i ragazzi di Troise con un 5 a 1 netto , un punteggio forse troppo severo per ciò che si è visto in campo. In tribuna erano presenti circa 500 persone.

Supercoppa Primavera 2: il match

Nel primo tempo è il Bologna a rendersi pericoloso, prima con la conclusione di Rabbi, e poi con un’azione simile,che vede protagonisti Piccardi e Koutsoupias, con il centrocampista greco che non trova lo specchio. Nel mezzo, però, lo splendido gol di Rabbi, bravo a chiudere il destro e a far passare il pallone sotto le gambe di Scuccimarra, portando i suoi avanti. L’unica azione più pericolosa del Pescara è quella di Pavone, con un pallonetto a scavalcare Fantoni che non esce di molto.

Il secondo tempo inizia con la bellissima azione rossoblù che si sviluppa dalla destra con un mancino di Visconti, poco fortunato nell’occasione, col tiro che termina alto di poco. Pochi minuti dopo però trova la via della rete. Il terzo gol viene segnato da Ruffo Luci, entrato trenta secondi prima, bravo a insaccare al volo. Il quarto gol, quello che spegne ogni speranza di rimonta biancazzurra, lo firma Kastrati con un tocco sottoporta. A seguire al 76º Gabriele Corbo di testa approfitta di un calcio d’angolo battuto da Mazza per battere per la quinta volta Scuccimarra. Le distanze le accorcia a tempo ormai scaduto Palmucci.