Entra nel vivo il calciomercato in casa Bologna. Dopo la riconferma di Sinisa Mihajlovic ed il riscatto di Riccardo Orsolini dalla Juventus, arrivano altre novità in tema di nuovi acquisti. Il reparto che vedrà in assoluto più facce nuove sarà quello difensivo. Oltre a Stefano Denswil e Mattia Bani, si aggiunge un altro tassello da tenere assolutamente d’occhio: il classe 1998 Takehiro Tomiyasu.

Bologna, chi è Takehiro Tomiyasu

Un metro e ottantotto per settantotto chili di peso, Tomiyasu arriverà dalla formazione belga del Sint-Truiden, che lo aveva portato in Europa un anno e mezzo fa. Il ragazzo nasce infatti calcisticamente nelle giovanili del Avispa Fukuoka, club della J2 League (Serie B giapponese, per intendersi), giocando anche due anni in prima squadra. Nel 2018 l’arrivo quindi in Belgio, ed ora la prima avventura ad alti livelli, in Italia. Per aggiudicarsi il ventenne, la squadra emiliana sborserà 7 milioni di euro. Una cifra giustificata dall’annata da protagonista in Jupiler League. Nella stagione 2018-2019 ha infatti collezionato 40 presenze in tutte le competizioni, segnando anche un gol.

Il classe 1998 arriverà a Bologna domani. Un ritardo dovuto all’avventura con la Nazionale maggiore giapponese, che ha disputato la Copa America in Brasile. Un’avventura durata non tantissimo, vista la prematura eliminazione dei nipponici ai gironi. Nonostante la giovanissima età, Tomiyasu vanta già 15 presenze con la Nazionale maggiore, oltre ad un gol. Il nativo di Fukuoka si è sempre distinto nelle varie selezioni minori giapponesi, con cui ha giocato regolarmente in questi anni. Il suo annuncio “ufficioso” porta la firma dello stesso Walter Sabatini che, nel corso della conferenza di presentazione al Bologna della scorsa settimana, ha rivelato il suo acquisto. Che impatto avrà questo ragazzo nel campionato italiano?