Dall’arrivo sulla panchina del Milan di Sinisa Mihajlovic, la dirigenza rossonera ha avuto indicazioni precise sul difensore da acquistare: Alessio Romagnoli. Il classe ’95, nella passata stagione, si è messo in mostra con la maglia della Sampdoria, disputando una stagioni ad alti lievelli. Tornato alla Roma, società che ne detiene il cartellino, il centrale romano è diventato l’oggetto del desiderio del Milan che vorrebbe, ricomporre la coppia Mihajlovic-Romagnoli. Nonostante il difensore piano piano, stia manifestando la voglia di lasciare la Capitale, la trattativa stenta a decollare. La causa? L’eccessiva richiesta economica della Roma.

Il Milan, nei giorni scorsi, aveva offerto 25 milioni di euro, ma i giallorossi hanno risposto con secco no. Per cedere Romagnoli, servono 35 milioni di euro. Troppi secondo Galliani che, da buon stratega, ritornerà alla carica nelle prossime settimane, quando il mercato sarà al giro di boa e la Roma, sarà costretta a valutare tutte le offerte, vista la poca propensione di Romagnoli a rimanere agli ordini di Garcia.

Nel frattempo Mihajlovic, sta facendo di necessità virtù. Il serbo, in queste prime partite ha fatto ruotare in difesa, tutti i calciatori a propria disposizione. Proprio da questo esperimento, il nuovo allenatore rossonero, si sta convincendo che l’alternativa a Romagnoli si chiama Rodrigo Ely.

Il centrale brasiliano, dopo 3 ottimi campionati  in serie B, è stato riacquistato dall’Avellino. Gettato subito nella mischia, il classe ’93, si sta mettendo in mostra per la netta crescita tattica e mentale.

 

Nell’ultima amichevole disputata contro il Real Madrid, Ely ha letteralmente sovrastato un certo Cristiano Ronaldo, mostrando la sicurezza e la personalità del veterano.